Crea sito

Serie “C” Femminile, arriva il Siena, la prima, eppure…..

11 aprile 2015

in fondo al tunnel una lucina si intravede, anche perchè noi per salvarsi bisogna attaccarsi a tutto anche alle lucine o come si dice la speranza è l’ultima a…..
Proprio in ottica di questo week end per noi difficilissimo bisognerà non staccarsi di troppo dalle due nostre avversarie, ma analiziamo bene il quadro della situazione.
Intanto la situazione in fondo alla classifica vede ultimo la Città della ceramica Montelupo staccatissima dal resto della compagnia e quindi apertamente già in Serie D, poi a quota 18 ci siamo noi e lo Jus di Arezzo, un punto sopra la Pallavolo Tavarnelle. Da questo piccolo lotto di tre squadre, due di queste scenderanno in “D” con il Montelupo, l’altra rifarà la Serie “C ” anche la prossima stagione. Sta di fatto che l’anno scorso si faceva la B2 e quindi due retrocessioni di fila getterebbe un po’ nello sconforto generale anche se c’era il rischio visto che anche quest’anno si è data la priorità alla squadra Under 18 ma certamente pensando che non si sarebbe rischiato, se pur con una squadra giovanissima, di andar di sotto. Però a questi punti, la paura c’è ed è proprio lì davanti alla nostra squadra, impietosamente. Continuando nella nostra analisi si va a fare la radiografia al Cus Siena che domenica sarà nostro ospite non gradito in quanto è prima e veleggia verso la promozione in B2, con cinque punti sopra al Campi Bisenzio (52 contro 47). Loro hanno giocato 21 gare e ne hanno vinte 18, le uniche tre sconfitte le hanno avute (due) ad inizio campionato, nelle primissime gare (a Tavarnelle ed a Impruneta), poi hanno perso a Calenzano, a metà Gennaio, e se si vuol andare ad analizzare fino in fondo, si nota che nelle tre partite perse hanno vinto un solo set, ciò potrebbe stare a testimoniare che specialmente fuori se le cose non partono bene, le ragazze della città del Palio, non sono granchè capaci di ribaltare le brutte situazioni. Questo comunque il loro cammino lontano da Siena, oltre alle già citate sconfitte:
Hanno vinto a Certaldo, a Castelfiorentino, con il Pontemediceo, con il Liberi e Forti, a Montelupo, a Monsummano (unico 3 a 2) e ad Arezzo con lo Jus. Si potrebbe anche sottolineare che non hanno avuto, fuori, un percorso da schiacciasassi, come la classifica parrebbe stare a significare. Però va anche sottolineato che non verranno a San Miniato per il…tartufo perchè hanno cinque punti di vantaggio sul Campi ma prima della fine dovranno andare proprio in trasferta da loro.
Comunque i conti li dovremo fare alla fine però per noi è importantissimo arrivare in fondoa dopo gare da giocare come battaglie, con il pubblico, almeno in casa, che non deve venire a vedere la squadra come se la cava bensì stando con loro, unendosi con le ragazze in una miscela quasi esplosiva, ecco perchè non si è messo in evidenza la “lastra” della nostra squadra e del suo percorso, perchè non avrebbe avuto alcun valore in quanto una cosa è certa, dobbiamo giocare domenica una partita sopra le righe, non c’è scelta, senza paura, senza timori reverenziali, per cercare la vera gara capolavoro.
Poi alla fine magari ci si butterà sui cellulari per sentire come è andata a Montelupo (dove gioca lo Jus Arezzo) ed a Campi Bisenzio (dove sarà di scena il Tavarnelle). Anche se tutto questo ha poco valore in quanto come sempre anche questo fine campionato sarà una “giostra” come lo dimostra il poco sportivo atteggiamento della Liberi e Forti che (sembra, e se non è così chiediamo scusa) abbia messo in campo, nel recupero di metà-settimana a Tavarnelle, una squadra piena zeppa di sedicenni!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Segui la Folgore Pallavolo