Crea sito

Storia

La storia dell’A.S. Folgore ha inizio nel lontano 1964, anno in cui un gruppo di giovani ragazzi samminiatesi comincia a giocare al campo parrocchiale dove sono disputate le prime gare e campionati.
I primi anni vedono la Folgore muovere incerti passi nei campionati del Centro Sportivo Italiano. Si arriva al 1967 anno in cui viene sfiorata la prima storica promozione nelle finali d’Empoli contro l’USE e l’AS Lupi di S.Croce. Negli anni seguenti (1969/1970) la Folgore diviene una realtà importante nella vita di San Miniato Basso a tal punto che si viene a formare anche il settore femminile.
Nel 1971 arriva il primo passaggio di categoria. Infatti, dopo aver vinto il proprio girone di prima divisione, la squadra samminiatese riesce ad approdare in serie D.
L’anno successivo si ha un’altra promozione, stavolta in serie C. Nello stesso anno arriva il titolo provinciale con i ragazzi ma soprattutto la squadra femminile partecipa al suo primo campionato ufficiale.
Nel 1973 la Folgore sfiora la terza promozione consecutiva ma viene battuta sul filo di lana dal Cecina nella sfida decisiva disputata a San Miniato Basso perciò la serie B rimane solo un sogno. In questo stesso anno la squadra juniores maschile riesce a vincere il campionato provinciale, quindi quello regionale ma alle finali interregionali di Bologna, causa spiacevoli incidenti in campo, la Folgore è squalificata.
Forte del secondo posto dell’anno precedente, la squadra giallorossa nel 1974 affronta il campionato di serie C con ottimismo, invece è solamente un annata di transizione in cui arriva a malapena la salvezza.
Nel 1975 è l’anno della tanto attesa promozione in serie B, raggiunta con un quinto posto nel girone nord della serie C.
Nella stagione 1976/77 la Folgore deve abbandonare il “famoso” campino del prete, perché le nuove norme federali non consentono più di giocare all’aperto. Si disputa quindi il campionato a Santa Croce. Sul campo la squadra è retrocessa ma grazie ad un ripescaggio riesce a salvarsi. In campo femminile invece si ha la conquista del campionato di promozione al primo impatto agonistico.
Il 1978 è l’anno in cui vengono ultimati i lavori del Palazzetto dello sport. Sul campo la squadra riesce a raggiungere una tranquilla salvezza. Negli anni successivi la formazione maschile si batterà bene nel campionato di serie B raggiungendo sempre in modo agevole la salvezza.
Le ragazze invece nel 1981 riescono ad arrivare alla promozione in C2 dopo un avvincente testa a testa con il Lido di Camaiore.
Nella stagione 1983/84 la squadra maschile retrocede in C ma ancora grazie ad un ripescaggio riesce a salvarsi mentre la squadra femminile affronta un tranquillo campionato di C2.
Nel 1985 è un anno di cambiamenti. Molti giocatori cessano l’attività ma la squadra maschile, che partecipa al campionato di serie B, è comunque competitiva soprattutto grazie all’arrivo dell’unico straniero della storia della Folgore, il polacco Bogulsaw Zaloudik. La formazione però non si esprime su grandi livelli e arriva una tranquilla salvezza ma niente più. Le ragazze invece nel campionato di serie C1 sfiorano la promozione, battute soltanto nell’incontro decisivo dal Cagliari.
Nella stagione 1986/87 i progetti in campo maschile sono ambiziosi ma arriva “solo” un quarto posto nel campionato di serie B che non soddisfa più di tanto la società. La squadra femminile invece viene promossa in serie B dopo un campionato guidato dall’inizio sino alla fine. L’anno seguente la formazione maschile retrocede in serie B2 mentre le ragazze giallorosse riescono a centrare la permanenza in serie B. La nota più positiva arriva dal settore giovanile; la squadra maschile dopo aver vinto il campionato provinciale e quello regionale riesce a raggiungere la finali italiane dove otterrà un ottimo sesto posto.
Nella stagione 1988/89 la squadra maschile riesce a raggiungere una posizione di classifica medio alta mentre nel settore femminile c’è delusione perché arriva un’inattesa retrocessione in serie C1. L’anno seguente è un anno di cambiamenti. Innanzitutto la Folgore si trasforma in associazione sportiva. Viene presa una nuova sede sociale e tante nuove attrezzature. In campo sportivo mentre le due prime squadre affrontano un campionato tranquillo, il vero risultato importante è delle ragazzine under/16 che nelle finali italiane, svoltesi a Catania, conquistano un magnifico quarto posto.
Nel 1991 è un anno magico per il settore femminile. Infatti arriva una storica promozione in serie B1 dopo un campionato condotto dall’inizio alla fine sempre in testa. Le due stagioni seguenti non vi sono risultati di gran prestigio, sono anni di transizione.
Si arriva così al 1994 anno in cui la squadra maschile under/14 riesce a vincere il campionato provinciale e anche quello interprovinciale senza neanche una sconfitta. Giunti alle finali Interregionali d’Acqui Terme raggiungono il secondo posto che però preclude loro l’accesso alle finali italiane.
Nel 1995 è un anno meraviglioso per il settore maschile. Arriva tra lo stupore generale un secondo posto nel campionato di serie B/2 nazionale che vuol dire promozione. E’ un evento storico in casa Folgore, mai una squadra maschile era arrivata così in alto.
Nel 1996 è un altro anno incredibile. Stavolta a far la parte dei leoni sono i ragazzini dell’under/16 maschile. Dopo aver vinto sia la fase provinciale che quella regionale senza una sconfitta arrivano alle finali italiane di Catania. Qui la loro corsa verso il titolo è frenata, nei quarti di finale, dall’Alpitour Cuneo che riesce a sconfiggere la compagine giallorosa per 3 a2 al termine di una vera battaglia.

Negli ultimi anni si è giunti ad un ridimensionamento dal punto di vista agonistico con una ricerca di un certo equilibrio interno alla società; le spese erano diventate insostenibili e serviva una svolta decisa. Via gli atleti “di fuori” e largo ai giovani del comprensorio.
La prima squadra maschile milita nel campionato di serie/D regionale, nell’anno 2001/2002, poi vince il campionato e passa subito in serie C. Le ragazze invece avevano raggiunto la promozione in serie B/1 ma proprio questa scelta della società di limitare le spese a portato alla decisione di cedere i diritti di quel campionato così da svolgere una più tranquilla e meno stressante serie/D regionale. Ed infatti dopo due “picchi” veramente importanti con le due prime squadre arrivate alla serie B/1 la società per merito dei punti acquistati con i due settori nazionali e con i punti relativi ai risultati dei due settori giovanili, è arrivato fino al quarto posto assoluto in Italia.
Anni 2000 quindi con una nuova Folgore, con le due prime squadre ridimensionate, composte solo da atleti della zona e tutti provenienti dal vivaio giallorosso. Eventuali arrivi alla Folgore di atleti di altre società, possono esserci solo per giovanissimi e “grandi” speranze.
Quindi con l’approvazione di alcuni tecnici validi ed importanti si inizia a far arrivare a San Miniato tante promesse di età giovane, ecco che quindi escono rafforzate sopratutto le squadre giovanili e con detta politica si riesce ad ottenere risultati importanti in campo giovanile. Il tasso delle nostre squadre dal punto di vista tecnico sale quindi ed ecco arrivare anche i titoli provinciali e regionali e con essi anche diverse Finali Nazionali.
Se negli anni passati tagliare il traguardo delle Finali Italiane era una meta difficile ora questo invece diventa una piacevole ma comunque sempre complicata consuetudine. Le Finali Nazionali arrivano e portano soddisfazioni e tante gratificazioni per chi le percorre anche se ne trae pochi benefici il settore delle prime squadre, visto che tanti di questi cammei, finita l’età giovanile se ne ritornano alle loro società o cercano altre strade.
Dal 2005 ecco la Finale Nazionale dell’Under 16 Maschile, poi nell’anno dopo addirittura a questo traguardo sia l’Under 14 Femminile che l’Under 16 Maschile, poi nel 2009 altre due finali sia con l’Under 18 Femminile che con l’Under 14 Maschile. La maggior squadra giovanile femminile ritrova le Finali Nazionali anche nel 2011 e due anni dopo tocca ai ragazzini dell’Under 13 a giocare ad Assisi la loro Finale Nazionale.
Nell’anno 2014 ancora l’Under 18 Femminile ed altra “accoppiata” l’anno successivo, vanno alle Finali Italiane sia l’Under 17 Maschile che l’Under 18 Femminile. Ultimo “alloro” in ordine di tempo la squadra maschile dell’Under 17 che chiude questo percorso così meraviglioso con le Finali di Bormio.

Segui la Folgore Pallavolo